come-pulire-vetri-satinati-per-porte-interne
I vetri decorati e il blog

Come pulire i vetri satinati

Posted On Giugno 26, 2018 at 7:41 am by / No Comments

vetro satinato
foto 1

Uno dei vetri più utilizzati nell’arredo dei  vetri per porte interne è il vetro satinato. Il vetro satinato  ha una duplice funzione, quella di far passare la luce e rendere gli ambienti più luminosi e nello stesso tempo, quello di schermare tutto ciò che si trova dietro, infatti per la sua proprietà viene chiamato anche vetro opaco.

Abbiamo usato la parola “schermare” volutamente, perchè il vetro satinato non impedisce totalmente la visione dell’oggetto dietro il vetro, ma semplicemente ne mostra  un’ombra sfumata, se il soggetto è posto nell’immediate vicinanze del vetro.

Al contrario, man mano che il soggetto si allontana dal vetro, esso sarà sempre meno nitido sino a scomparire del tutto (foto 1). 

Quindi perchè avere dubbi su questa tipologia di vetri?

Perchè un altro aspetto importante nella scelta del vetro è anche la facilità nella cura e nella pulizia. Diciamo subito che il vetro satinato non è il massimo sotto questo aspetto, però con le giuste cure e con i nostri consigli cerchiamo di rendere la vita meno dura alle donne di casa.

Iniziamo dicendo che i 2 lati o superfici del vetro satinato non sono uguali al tatto. Mentre un lato è lucido e non da nessun problema nella pulizia, l’altro lato è reso opaco dal trattamento che il vetro subisce per essere satinato.

In pratica è come se al vetro venisse tolta la parte lucida. Questo comporta che sulla superficie del vetro opaco con il tempo possono formarsi aloni o macchie di unto (impronte digitali).

Come possiamo pulire un vetro satinato opaco ?

come pulire vetri satinati

I vetri molto sporchi devono essere puliti con abbondante acqua pulita e se si utilizzano spugne, usare solamente quelle idonee per i vetri ( tipologia con feltro blu o bianco ma non verde).

  • PULIZIA INTENSA

Per pulire un vetro satinato macchiato da eventuali aloni di  unto o calcare, potete usare una gomma cancella macchie (tipo Scotch Brite 3m bianca). I residui di calcare possono essere rimossi con prodotti anticalcare generici, aceto e acqua ( 100ml di aceto in mezzo litro di acqua) e pietra citrica.

  • PULIZIA REGOLARE

Anche in questo contesto usare sempre abbondante acqua pulita. Usare panni in microfibra, pelle o spugna insieme a del semplice alcol. Mentre per rimuovere le macchie di unto( impronte digitali), applicare sul vetro un normale detergente per vetri e distribuire il prodotto molto delicatamente sulla superficie del vetro.

Consigliamo di non effettuare una forte pressione sul vetro, perchè l’abrasione potrebbe creare degli aloni (effetto nuvola) difficili da rimuovere. A volte sul vetro possono comparire degli effetti ottici visibili solo a vetro umido; non preoccupatevi perchè essi scompariranno non appena il vetro si asciugherà.

Questi effetti non sono evitabili, ma sono tipici del processo di satinatura del vetro.

Non utlizzare mai in alcun caso prodotti con soluzioni alcaline, acidi oppure a base di fluoruro.

I commenti e le domande sono bene accetti.

* indicates required field

Lascia un commento